fbpx

Diventare un vero consulente: ecco come aumentare la cultura assicurativa dei tuoi clienti

Home » Consulenza Assicurativa » Diventare un vero consulente: ecco come aumentare la cultura assicurativa dei tuoi clienti

Come aumentare la consapevolezza dei tuoi clienti con la consulenza assicurativa

La cultura assicurativa si diffonde offrendo coperture e consulenza, non costose polizze di investimento.

“Per diffondere la cultura assicurativa, il settore dovrebbe pensare di più a offrire coperture e non costosi strumenti di investimento. Altrimenti le famiglie italiane resteranno sempre diffidenti rispetto a un prodotto assicurativo che, con le polizze multiramo, adesso viene per di più proposto con un costoso mix di soluzioni di protezione e finalità di investimento, con un livello di trasparenza non sempre consono per essere offerto al grande pubblico”.

Denunciavo questo tipo di attività nel lontano maggio del 2014 in questo articolo: “La terribile verità sulle reti vendita delle agenzie assicurative.”

Al tempo erano le polizze miste con grassi caricamenti, oggi sono le assicurazioni multiramo e sinceramente non saprei dire quale di questi due strumenti sia il male minore!

Il plus24 di sabato 13 Novembre (ringrazio il collega che me l’ha segnalato) inizia con l’editoriale di Gianfranco Ursino che lo conclude in questo modo:

Articolo Plus24 Il Sole 24 Ore italiani poco assicurati blog di Assicuratore Facile

“Il settore deve quindi fare ancora un grande balzo in avanti per migliorare la correttezza, l’adeguatezza delle proposte e la trasparenza nei confronti dei consumatori.

Per aumentare la cultura assicurativa degli italiani occorre in primis migliorare il rapporto fiduciario tra le famiglie e gli operatori del settore assicurativo.

Senz’altro c’è una lunga strada da fare, ma occorre prima o poi iniziare. Non solo a parole.”

Ad aprile del 2014, Assicuratore Facile iniziava già a mettere le basi per aumentare la cultura assicurativa degli italiani: “Perché gli italiani sono assicurati male? Di chi è la colpa?”

Consapevole che bisognava rendere “Facile” la comunicazione dei nostri complicati servizi: Sei sicuro che i tuoi clienti ti capiscano quando parli?”

E se gli italiani sono preoccupati ma ancora poco assicurati, la colpa è esclusivamente del nostro settore: “Quanto è diffuso il marciume nella rete distributiva assicurativa?”

La pigrizia, l’ignoranza o la troppa ricchezza degli intermediari impediscono di far capire ad ogni lavoratore ciò che Federica Pezzatti riposta in questo esempio:

“Circa il 13% dell’ultimo stipendio. È questa la rendita che possono ottenere i superstiti di un lavoratore italiano di 40 anni con 15 anni di contributi.”

La Palestra di Assicuratore Facile: il tuo punto di partenza diventare un vero professionista della consulenza assicurativa.

Qualsiasi intermediario volenteroso, con soli tre mesi di studio dei primi moduli della Palestra di Assicuratore Facile, potrebbe sviluppare una diagnosi del reddito che parla in modo chiaro e preciso al consumatore:

Io credo che calcolare per ogni lavoratore:

➡️ quanti contributi ha versato, quanto si sono rivalutati e quali prestazioni assicurative ha maturato;

➡️ la diminuzione delle entrate a seguito di una grave invalidità, inabilità o premorienza;

➡️ la durata delle riserve prima di finire sotto un ponte.

sia molto più utile che vendere polizze spazzatura per ingrassare la compagnia, gli azionisti e danneggiare l’intero settore.

Concludo con il sorriso tra le labbra, pensando sia a Sara Assicurazioni che si inventa “Saraflix” (anche se il primo abbonamento si chiamava AllianzOne), sia a Unipol (Unica Polizza), che si sono fatte sfuggire l’opportunità di rafforzare in maniera netta il proprio posizionamento di mercato.

Oggi, l’unico programma di protezione in Italia che garantisce con una sola polizza delle somme assicurate rapportate all’effettivo fabbisogno per le gravi invalidità, la morte o la perdita dello stato di autosufficienza, si chiama Reddito Senza Sorprese e l’ha ideata Assicuratore Facile.

Per diventare nostro partner devi essere un assicuratore che ha deciso di sposare appieno la nostra filosofia, quindi un professionista che si sia formato all’interno della nostra Scuola. 

Voglio essere sincero: se vuoi partecipare alle selezioni per farne parte, non hai più tempo a disposizione. 

Le classi per tutto il 2022 sono già tutte al completo. E come puoi immaginare, trattandosi di una scuola vera in un’aula reale e non virtuale, non possiamo aggiungere classi all’infinito.

La Scuola di Assicuratore Facile 2022 è sold out.

Cosa fare per iniziare oggi un percorso formativo che ti consenta di diventare un vero professionista della consulenza assicurativa?

Inizia da La Palestra di Assicuratore Facile, la più grande membership per la formazione assicurativa in Italia, con più di 1500 intermediari iscritti.

Un percorso unico e 100% pratico, che unisce tecnica assicurativa, strategia commerciale e marketing.

–> Clicca qui e scopri subito di cosa si tratta!

A presto!

Simone.

Ti È piaciuto L'articolo? ... condividilo!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
La Palestra
Scopri la Palestra di Assicuratore Facile
Post Recenti
Seguici su Facebook
Chi sono
Simone Costenaro
Simone Costenaro

Credo che il mestiere dell’assicuratore sia qualcosa di nobile e prezioso: aiutiamo le persone a non rimanere MAI senza soldi, aiutiamo gli imprenditori a non fallire, aiutiamo intere famiglie a non entrare in crisi economiche irreversibili nonostante gli imprevisti che la vita ci pone davanti.

Leggi di più
Scopri la Palestra di Assicuratore Facile
Assicuratore Facile Soluzioni Pratiche per Assicuratori Professionisti Logo Official 2

ASSICURATORE FACILE S.r.l.

Via Montegrappa 37/C – 36063 – Marostica (VI)
P.IVA 04019050246 | Capitale Sociale € 10.000 | REA: VI 372362
Pec: assicuratorefacile@legalmail.it

Privacy Policy | Cookie Policy

0
Ti piacerebbe scrivere un commento?x
()
x
Torna su

Che tipo di agente di assicurazioni sei? Scoprilo subito con il nostro quiz gratuito.