fbpx

La gestione dei rischi assicurativi di manager e dirigenti d’azienda

Home » Casi studio » La gestione dei rischi assicurativi di manager e dirigenti d’azienda

Intervista a Carlo Colombo, agente assicurativo che applica la consulenza assicurativa di Assicuratore facile ai manager e dirigenti di azienda.

Un agente assicurativo con un metodo di lavoro tutto suo: Carlo Colombo ci racconta l’esperienza con La Scuola di Assicuratore Facile.

Lo scorso 26 Aprile qui in Veneto siamo tornati in zona gialla, perciò per la prima volta ho potuto fare una diretta di persona!

L’ospite di oggi (puoi vedere l’intervista nel video qui sotto), è Carlo Colombo, importantissimo agente del comasco, con 30 anni di mandato e 36 anni di carriera assicurativa!

Carlo ha iniziato a fare l’assicuratore per scelta, una scelta razionale ci dice, perché il settore assicurativo oggi come allora, per lui rappresenta un mondo pieno di opportunità.

Carlo ha iniziato la Scuola di Assicuratore Facile circa un anno e mezzo fa (adesso ha il master), e ha fatto circa due diagnosi a settimana, compreso agosto, quindi veramente tanto tanto lavoro.

Lo fa in maniera originale, partendo dal presupposto: “io devo informare i miei assicurati, poi diventa un problema loro…”

La diagnosi dei rischi Futuro Senza Sorprese non vuol dire fare preventivi.

Su questo, Carlo, come tutti noi e i nostri studenti del resto, è molto netto: stiamo parlando di un’attività di pura consulenza assicurativa, ben lontana da fare preventivi e presentare prezzi; non si tratta di vendere assicurazioni a casaccio ma seguire il processo del Risk Management, sui quadranti di frequenza e gravità.

Risk management - La gestione dei rischi assicurativi nella consulenza assicurativa professionale con la Palestra e la Scuola di Assicuratore Facile
Risk management - La gestione dei rischi assicurativi nella consulenza assicurativa professionale - Assicuratore Facile © - Tutti i diritti sono riservati

E’ necessario andare a recuperare l’estratto conto previdenziale degli assicurati, quindi riportare la storia contributiva di tutti quanti i lavoratori e far vedere all’assicurato quali sono le pensioni di invalidità, inabilità e superstiti per calcolare quale sarebbe il reddito mancante.

Ancora, è importante fare una visura al catasto e riportare tutti quanti i beni registrati, quindi terreni o abitazioni; poi spieghiamo quali sarebbero i valori corretti da assicurare e tutte le responsabilità che ci sono in capo a quella persona o a quella famiglia.

A questo punto andiamo ad analizzare l’equilibrio / squilibrio fra patrimonio immobiliare e liquidità per capire anche in caso di imprevisto quanto ossigeno c’è.

Analizziamo e facciamo una stima della futura pensione, per quando la persona deciderà di ritirarsi dal lavoro.

Infine informiamo il cliente su come cadrebbero in successione tutti questi beni se uno non fa niente, con i rispettivi alert riguardo aziende, figli minori ecc..

Forniamo una raccomandazione dettagliata su quello che la persona dovrebbe fare rispetto a quello che sta facendo; nella parte finale poi ci sono le note scritte a mano (parte che Carlo cura veramente bene!).

Consulenza assicurativa e risk management per i dirigenti d’azienda.

Carlo Colombo ci racconta che ciò che apprezza di più della nostra Scuola e dei nostri Master, è la possibilità di aver esteso il processo di risk management alle persone, alle famiglie: procedimenti che prima sarebbero costati tantissimo (spesso applicabili solo alle medie e grandi imprese), anche a livello di sforzo e di tempo, oggi invece accessibili anche a clienti che prima non riuscivamo a coprire in modo adeguato.

Questo, per me che scrivo e che insegno il metodo, è un passaggio molto caro perché significa dare dignità alla persona. Poi se la persona è un lavoratore dipendente o un super imprenditore lo scopo è sempre quello di far prendere coscienza di tutti quei rischi che potrebbero seriamente compromettere i sogni e gli obiettivi di quella persona, e ridefinirne le priorità.

Tornando al nostro ospite e al suo metodo di lavoro… Carlo incontra i clienti e gli propone sempre la possibilità di fare una diagnosi dei rischi; se il cliente accetta, il documento gli viene spedito a casa, ma… 

Carlo non richiama subito il cliente, tanto sa che lo dovrà rivedere da lì a qualche mese, magari per una scadenza, o per fare il punto della situazione. In verità poi è il cliente che spesso richiama Carlo una volta che ha studiato la diagnosi dei rischi!

Questo metodo di lavoro, forse inusuale, unito al tutto il processo che insegnamo, dal marketing, al ciclo della comunicazione, la raccolta dati, etc… tutti passaggi fondamentali della Scuola di Assicuratore Facile, gli ha permesso di impattare su un target molto particolare.

Parlando con Carlo infatti, che lavora sia nel Comasco che nel Milanese, viene fuori che ci sono tanti dirigenti d’azienda e manager e, impattando con estratti conto previdenziali e redditi comunque molto alti, ha scoperto le criticità nascoste di questo segmento di clienti, che credono, anche grazie agli accordi che hanno, di avere totale protezione…. invece non è così.

E’ possibile trovare manager che hanno redditi importanti, da 250, 300 mila €uro, e in alcuni casi anche molto più alti, che nei loro contratti collettivi hanno delle garanzie: ad esempio in caso di morte, 5 volte la loro retribuzione, 6 volte la retribuzione annua lorda per capitale invalidità da infortunio, professionale ed extra professionale, ma quasi niente per le malattie professionali.

Spesso poi pochi di loro comunicano all’azienda il beneficiario effettivo nel caso di premorienza… insomma, anche per questo target, dirigenti e manager aziendali, i problemi di disinformazione e scorretta gestione dei rischi assicurativi esistono… semplicemente le persone, spesso, non hanno le corrette informazioni e non sono seguite da consulenti assicurativi veramente preparati.

Certo, nei casi in cui un manager abbia un reddito (ad esempio) di 300 mila euro, un danno da 5 o 10 mila euro forse non impatta molto, ma se succede qualcosa che pregiudica per sempre la loro capacità di produrre reddito, la famiglia, i figli, il patrimonio accumulato, sono in serio pericolo!

Molta attenzione alla gestione delle successioni.

Un passaggio importante, curato molto nel lavoro di Carlo, è l’aspetto delle successioni, tant’è che tende a sottolineare:

<<Un aspetto che ritengo fondamentale, quando parliamo di questi capitali importanti di milioni e milioni di euro, è far presente ai familiari che il cliente, in vita, ha permesso attraverso le sue scelte di dargli direttamente alle persone a lui care in esenzione di imposta e in modo riservato, soldi che arrivano subito in 30 giorni.

Se per esempio abbiamo un capitale di 5 milioni di euro è importante far presente ai famigliari che grazie alla lungimiranza del padre, o chicchesia, arrivano 5 milioni di euro senza nemmeno pagare il 4% di tasse di successione, che avrebbero pagato su tutto il loro patrimonio. Quindi stiamo parlando di 200 mila euro risparmiati, praticamente un appartamento in più in regalo. E questo è davvero tanta roba, quindi il nostro compito in questi casi è ricordare la bontà e l’astuzia del padre / parente deceduto.

Poi molte volte vedono che l’hai aiutato te in questo tipo di scelte e soluzioni e chiedono appunto di continuare la “collaborazione” anche con loro.>>

Che dire, Carlo Colombo è veramente un professionista della consulenza assicurativa, e per me è un onore e un piacere averlo tra i nostri migliori studenti!

Se vuoi scoprire anche tu come proteggere realmente i tuoi clienti da imprevisti che possono mettere in ginocchio interi nuclei familiari attraverso un metodo testato ed efficace al 100%…

… allora ti lascio qui sotto il link per una risorsa che potrebbe rivoluzionare la tua carriera. –> Clicca qui e scopri ora di cosa si tratta!

Ti È piaciuto L'articolo? ... condividilo!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Scopri la Palestra di Assicuratore Facile
Assicuratore Facile Soluzioni Pratiche per Assicuratori Professionisti Logo Official 2

ASSICURATORE FACILE S.r.l.

Via Montegrappa 37/C – 36063 – Marostica (VI)
P.IVA 04019050246 | Capitale Sociale € 10.000 | REA: VI 372362
Pec: assicuratorefacile@legalmail.it

Privacy Policy | Cookie Policy

0
Ti piacerebbe scrivere un commento?x
()
x
Torna su

Che tipo di agente di assicurazioni sei? Scoprilo subito con il nostro quiz gratuito.